Corto maltese

Corto maltese

lunedì 29 aprile 2019

Let's Go!!! Imola e Gatteo




La stagione 2019 è partita, volevo iniziare con il duathlon di Caldarola ma ho dovuto fare (con piacere) il babbo, quindi ho iniziato la domenica dopo ad Imola, che non era proprio la gara giusta per iniziare, 500 atleti al via e starting list stellare (praticamente era un campionato italiano).
Sapendo chi c'era e conoscendo il percorso dell'autodromo non sono partito a tutta, al contrario della maggior parte degli atleti, che invece sono partiti a bomba, risultato: dopo 1 km sono indietrissimo ma non mi preoccupo, guardo il garmin e sto tranquillo, sono gli altri che sono partiti forte, troppo  per molti, infatti dal secondo km inizio la mia rimonta, prendo molti atleti e li stacco, entro in zona cambio da solo, in ventinovesima posizione  (passo 3'23'' che in un percorso senza un metro di pianura non è male), con un distacco di 1'30'' dai primi; cambio bene e parto in bici, aspetto il gruppetto dietro visto che davanti non vedo nessuno e mi rendo subito conto che è un buon gruppo, c'è gente che tira e spinge, il primo giro fatico un pò poi mi gestisco bene, poco prima del rientro in zona cambio prendiamo il gruppo con Zamo, Ingrilli, Sosniok ecc.... direi che la bike è andata decisamente bene :-) , faccio una buona T2 e parto per gli ultimi 2500 mt di corsa, mi metto dietro  a Zamo che mi porta al traguardo dietro ad Ingrilli, chiudo 24° che è un gran risultato, sono arrivato insieme a gente che si allena il doppio di me, ha 10 anni almeno in meno e sopratutto non lavora, fa solo sport quindi non posso lamentarmi.
Come ciliegina sulla torta la gara era valida come campionato regionale di duathlon quindi mi porto a casa il titolo di campione regionale M1.
La domenica dopo Imola c'era il campionato italiano di duathlon No Draft a Quinzano (Brescia) ma non sono riuscito ad andare, non ho trovato nessuno con cui andare su la domenica mattina, andavano tutti su il sabato ma io il sabato lavoro fino alle sei e mezza/sette di sera...vabbeh...sarà per l'anno prox....si spera....mi sembra di averla già detta questa frase...già l'anno scorso :-( . Insomma gara maledetta...ma passiamo oltre...
Domenica 28 aprile si è corsa la seconda edizione del triathlon olimpico di Gatteo Mare (1500/40/10), gara vicina a casa quindi comodissima, partenza alle  9.30, temperatura dell'acqua 12°, freddina direi, cmq a parte i primi 5 minuti dopo si sopportava....nuoto decentemente, nel senso che faccio cagare come al solito ma meno peggio del previsto, esco dall'acqua girando poco sopra l'1'30'' in dodicesima posizione, mi incarto un pò nel togliermi la muta ma a parte questo il cambio fila via liscio, in bici mi ritrovo da solo in mezzo al deserto, davanti sono troppo avanti e dietro non c'è nessuno, mi faccio 5 km da solo contro vento andando regolare poi per fortuna arriva un gruppetto bello tosto, un pò troppo testosterone per i miei gusti ma non posso lamentarmi perchè avevano decisamente un bel passo (abbiamo fatto i 43 km/h di media), prendiamo i due atleti davanti poi insieme andiamo a riprendere il gruppetto con Galli, Mariotti ecc.. che avevano due minuti e mezzo di vantaggio..... davanti restano Facchinetti (che ha fatto tutta la gara in fuga solitaria), seguito da Biagiotti, Parmiggiani e Zomer più indietro.
Rientriamo in zona cambio, cambio molto veloce e parto di corsa, sapevo che a parte Galli, che al momento corre meglio di me gli altri potevo tenerli dietro; lascio andare Galli, non aveva senso rischiare di fare la botta e mandare la gara a puttane, il primo dei tre giri a piedi soffro un pò, la bici è stata ottima ma tosta e si fa sentire, dietro però non si avvicinano...anzi guadagno poi il secondo giro inizio a riprendermi e corrro decisamente meglio, prendo Zomer a metà del secondo giro, dietro Mariotti e Renzi sono lontani e arrivo tranquillo al traguardo, 5° assoluto e primo di categoria.
Sono molto soddisfatto della gara, so che dovrei lavorare di più nel nuoto ma il tempo a disposizione è quello che è quindi credo che dovrò abituarmi al mio solito nuoto di merda :-)






Chiudo questo post salutando un amico che mi ha lasciato, sabato sera il suo cuore ha deciso che era giunta l'ora di dire basta; ciao Nello, ti ho pensato mentre nuotavo in mare, ci vorrà un pò ad abituarmi a non vederti più a bordo vasca a prendermi in giro per come nuoto male. E' stato un piacere conoscerti nei giorni bui del lavoro in fabbrica, quando avevo 20 anni, i tuoi sorrisi e le nostre gare a gamberone nelle pause hanno reso quel periodo buio meno triste... come è stato un piacere ritrovarti 10 anni dopo in piscina a Forlì, io bagnino e tu istruttore. Buon viaggio.

Classifica Duathlon Imola 2019

Classifica Triathlon Olimpico Gatteo 2019

Nessun commento:

Posta un commento