Corto maltese

Corto maltese

domenica 18 giugno 2017

Vita da triathleta

Quando mi ritrovo a parlare di triathlon mi sento spesso dire: "bello ma non ho tempo!"
In alcuni casi magari è vero ma spesso è semplicemente mancanza di volontà.
Certo per fare triathlon serve spirito di adattamento, sopratutto se si ha una famiglia, però io sono l'esempio lampante che è possibile: lavoro sette giorni su sette nella mia attività (non ho giorno di riposo), faccio una media di 60 ore a settimana, ho due figli (uno appena nato e l'altro di quasi 8 anni)e tutto quello che ne consegue.
A casa faccio la mia parte (cucina, lavatrici, lavastoviglie ecc.) ma riesco ad allenarmi dalle 6 alle 8 volte a settimana raggiungendo risultati discreti.
Anche quando facevo l'elite ho sempre lavorato, certo non avevo una famiglia ma mi allenavo 12 volte a settimana e dovevo incastrare tutto.
Per fare un esempio: giovedí sera ho fatto chiusura al lavoro (mezzanotte), venerdí mattina alle 5.50 ho cambiato zeno e poi sono andato a correre, 10km e alle sette e un quarto ero già docciato, ho prepato la colazione a tutti, fatto lavastoviglie e lavatrice e alle otto e mezza ero al lavoro. In pausa pranzo ho nuotato e poi di nuovo al lavoro fino alle 20.
In conclusione sfruttando bene il tempo a disposizione e con una buona organizzazione si può fare tutto.

"VOLERE È POTERE!"


Nessun commento:

Posta un commento