Corto maltese

Corto maltese

martedì 26 settembre 2017

IronMan Cervia 51.50




All'inizio dell'anno mi ero dato un obiettivo, finire la stagione in crescendo ritrovando  i ritmi gara che inevitabilmente avevo perso negli ultimi anni senza praticamente gareggiare.
Avevo scelto la gara di Cervia come obiettivo, perchè era cmq una bella vetrina essendo una gara del circuito IronMan e perché la mia società ci teneva, il fatto che fosse poi a fine stagione la rendeva perfetta.
Dopo l'incidente in bici, venuto nel periodo peggiore (marzo), quando iniziavo a sentirmi bene, non mi sono perso d'animo, ho preso la cosa serenamente, consapevole si di aver perso un mesetto per riprendermi ma cmq senza farmi veramente male e visto il tipo di incidente devo solo dire grazie, ho saltato i campionati italiani di duathlon sprint e altre gare poi a maggio ho iniziato a sentirmi meglio, a Gatteo ho fatto un'ottima gara, Iseo è andata bene fino a 3/4 poi sono crollato e ho rovinato la gara ma ci stava perchè non facevo un No Draft da molto tempo,  poi ho fatto Brasimone, gara che considero cruciale, perché mi ha fatto capire che avevo ancora grossi margini di miglioramente nonostante la condizione fosse buona.
Ad agosto ho corso a Faenza e sono andato forte, secondo correndo molto bene, ho deciso di non partire a Cesenatico perché non me la sono sentita di rischiare, strada bagnata e percorse bike pessimo, volevo fare bene a Cervia e non potevo rischiare una caduta.


Beh, a Cervia è andato tutto bene, 600 atleti provenienti da 27 nazioni diverse, buon livello e organizzazione TOP, in più c'era tutta la mia famiglia a guardarmi, insomma non potevo sbagliare...... ho nuotato i 1.500 in 22 minuti e spiccioli (19° tempo assoluto nonostante abbia sbagliato la prima boa e fatto 100 mt in più, colpa mia), ho pedalato molto bene (38 km/h di media e 9° parziale) e ho chiuso correndo tranquillo (primi 5km bene a 3'30'') poi, visto che davanti  erano irraggiungibili e avevo un buon vantaggio su quelli dietro, ho rallentato, non avevo senso spaccarsi, l'obiettivo era stato raggiunto e gli ultimi km tra così tanta gente che ti incita me li sono goduti (4° split run senza morire).
Alla fine settimo assoluto e secondo di categoria...insomma...nel mio piccolo mi difendo ancora e sopratutto...mi diverto tanto.
Adesso due settimane di riposo assoluto poi si ricomincia con la preparazione invernale.

:-)))))))

Classifica completa:

http://ironman-results.r.mikatiming.de/2017/cervia/?pid=list



Nessun commento:

Posta un commento